Gravidanza: ecco come dovrebbe essere la tua giornata tipo

Eccomi qui per spiegarti come strutturare al meglio la tua giornata alimentare.

Come avrai capito dai precedenti articoli, è molto importante che il ginecologo, unitamente al Nutrizionista, valutino la necessità di una terapia integrativa che garantisca il giusto apporto di micronutrienti.

Il seguente menu vuole quindi essere solo una traccia di massima, ma ricordati che non tiene conto delle tue esigenze: non so se sei normopeso e non conosco le tue abitudini alimentari, né se tu abbia delle carenze che richiedano una correzione alimentare.

Quindi usa questo menu solo come traccia, per capire se sei nella giusta direzione o meno, ma fai sempre riferimento al tuo medico.

Tieni anche presente che, durante il procedere dei nove mesi, potresti avere delle difficoltà sia a livello intestinale che gastrico: nel caso chiedi consiglio al tuo medico.

Veniamo quindi ad un possibile menu, considerando cinque pasti al giorno per tenere sotto controllo non solo il picco insulinico, ma anche la digestione.

COLAZIONE

Non conoscendo i tuoi gusti ti propongo qualcosa di molto classico:

latte pastorizzato parzialmente scremato o intero

fette biscottate con marmellata o biscotti secchi

  • puoi sostituire le fette biscottate con del pane, la marmellata con del miele ed i biscotti secchi con quelli integrali

SPUNTINO

Un frutto fresco, senza buccia

PRANZO

Ti consiglierei di preferire il primo piatto a pranzo ed il secondo a cena. Mi raccomando evita di privarti di carboidrati: la tua alimentazione non sarebbe più bilanciata!

Alterna tra pasta, riso e cereali (orzo, farro,…) conditi con un sugo a base di carne, pesce o legumi e un contorno di verdura condita con olio.

  • Puoi aggiungere al primo piatto una spolverata di parmigiano.
  • Tieni conto che sarebbe meglio consumare la carne per un massimo di 5 volte alla settimana, il pesce più di 3 volte ed i legumi 3 volte. In queste frequenze dovresti considerare anche il sugo del primo piatto.
  • Dovresti preferire pasta integrale, ma poiché spesso negli ultimi mesi di gravidanza molte donne soffrono di bruciori di stomaco, ti  consiglierei di alternare tra alimenti pasta integrale, pasta di formato lungo e pasta corta condita con i legumi. Non dimenticarti di associare sempre un contorno di verdura e di condire il primo piatto con un sugo, come ti ho scritto sopra.

MERENDA

Alterna tra uno yogurt, un frutto fresco (sbucciato) e della frutta secca.

CENA

A cena potresti iniziare con un passato di verdura, a cui puoi aggiungere del riso, dei cereali o della pasta o dei legumi.

Quindi un secondo, con contorno di verdura condita con olio ed una porzione di pane.

  • preferisci questi secondi: pollo o tacchino o coniglio o maiale magro o manzo o palombo o rombo o sogliola o merluzzo o spigola o polpo o seppie io calamari o cotto o mozzarella o stracchino o ricotta o caciotta o uova
  • puoi sostituire il pane con delle fette biscottate integrali
  • per lo stesso motivo che ti ho scritto sopra, cerca di alternare tra prodotti integrali e non. Se associ sempre le verdure, riuscirai comunque a contrastare l’impatto insulinico del pasto

Ricordati che questi sono consigli di massima, non adatti a tutte. Che tu sia normopeso o meno, è bene che tu chieda consiglio al tuo medico o al professionista di riferimento (dietologo, biologo nutrizionista, dietista).

 

About Dott.ssa Elena Gerli

Mi chiamo Elena Gerli, sono laureata in Scienze Biologiche con indirizzo Fisiopatologico Farmacologico con una specializzazione in Nutrizione e Benessere, presso l'Università Statale di Milano. Da allora mi occupo di nutrizione, in adulti e bambini, in salute o in caso di patologia, in donne in gravidanza e allattamento, in vegetariani e vegani. Le mie consulenze nutrizionali sono personalizzate sulle esigenze della persona. Qui sul sito di Teodora, mi occuperò di divulgare i principi di una corretta alimentazione e di uno stile di vita sano perchè, come dico sempre, "Dieta è la giusta via di mezzo tra privazione e abbuffata"!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *