Torta vegana al cioccolato

Se sentiamo parlare di cibo vegano ci viene spontaneo pensare a qualcosa di insipido e senza soddisfazione nel mangiarlo. Pensate poi se leggete la ricetta di una torta vegana al cioccolato cosa potete immaginare. Il risultato sarà sicuramente una torta triste, priva di dolcezza e golosità.

Invece dovete proprio ricredervi come ho fatto io quando l’ho mangiata per la prima volta, quindi provare per credere inoltre questa torta è eanche priva di lievito quindi provare per credere…

Lo sapevate che il lievito può essere sostituito con una miscela di bicarbonato e limone?

 Il bicarbonato di sodio non è un agente lievitante, ma favorisce semplicemente la lievitazione rendendo i dolci più soffici ma ad esso va aggiunto sempre un ingrediente acido, in grado di produrre anidride carbonica, come: aceto,limone o yogurt.

Ingredienti

  • 180 g di farina 00
  • 180 g di zucchero integrale
  • 250 g di acqua tiepida
  • 40 gr di cacao amaro
  • 40 ml di olio di semi di girasole
  • 6 g di bicarbonato
  • 30 ml di succo di limone
  • i semi di un baccello di vaniglia

Procedimento

  1. Versate in una ciotola la farina setacciata, il cacao, lo zucchero, la vaniglia, il sale ed il bicarbonato.
  2. Mescolate in maniera molto veloce  e unite al centro il succo del limone per far lievitare il dolce insieme all’azione del bicarbonato.
  3. Unite l’acqua tiepida, l’olio  e mescolate.
  4. Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 40 minuti

Per la glassa al cioccolato

  • 75 g di cacao amaro
  • 200 g di zucchero
  • 120 ml di acqua calda

Procedimento

  1. In un pentolino antiaderente versate il cacao passato al setaccio e l’acqua, mescolando con una frusta per far sciogliere bene il cacao.
  2. Aggiungete lo zucchero e accendete il fornello a fiamma moderata. Continuate a mescolare con una cucchiaio di legno a spatola e portate ad ebollizione.
  3. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Una volta raggiunta la temperatura ambiente, fate colare il cacao sciolto sulla torta, che avrete nel frattempo disposto su una griglia.
  4. Se avanza tanta glassa, potete conservarla in frigorifero per alcuni giorni, scaldandola al microonde, prima di utilizzarla.

 

About Teodora Lombisani

Sono Teodora alias Tea, questo è il mio blog: un vero e proprio luogo dove scoprire e conoscere tutto ciò che mi appassiona. Mi sono da sempre ispirata ad uno stile di vita semplice cercando la felicità nella piccole cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *